VotoDem

Con questo messaggio mi unisco ai numerosi appelli a favore del PD.
Detto da un candidato suona come una richiesta un po’ interessata? Ne convengo.
Ma il fatto che abbia deciso di mettere la faccia in questo progetto politico e che abbia accettato la proposta di candidatura al consiglio provinciale testimonia che ci credo davvero: il PD è l’unica speranza per costruire un’Italia più moderna ed europea. Ed il fatto che questo partito si sia fidato di uno come me, nuovo alla politica e appoggiato solo dalla sua passione, testimonia la novità del PD: l’unico partito che sceglie le sue cariche in modo democratico e aperto (ne conoscete altri?).

Il nostro paese si è infatuato di un incantatore, che non fa assolutamente nulla per il paese ma fa molto per se. E conquista il consenso a suon di annunci che poi non hanno seguito, appoggiato dall’informazione di sua proprietà. A Studio Aperto sono persino riusciti a dire che il loro datore di lavoro è stato assolto nel processo Mills. Non si tratta di essere o non essere antiberlusconiani, non cadiamo nella trappola di chi ci accusa di questo crimine. Si tratta soltanto di voler bene al proprio paese e alla giustizia.
Non dobbiamo però pensare che gli elettori che si sono fidati di lui sono degli stupidi. Sarebbe un errore. Spesso l’offerta politica del centro-sinistra non è stata all’altezza della sfida: a livello nazionale ci hanno frenato troppe divisioni e poca capacità di capire il mondo del XXI secolo. Il PD nasce per essere la casa comune di quelli che vogliono superare questi due limiti. Un progetto così ambizioso ha bisogno di fiducia e dedizione per superare i suoi difetti di gioventù.
Nel governo della nostra provincia il PD ha già dato una prova positiva, e credo che meriti la fiducia dei cittadini: ha messo in piedi uno dei migliori Centri per l’Impiego di tutta Italia, ha migliorato le nostre strade, ha garantito il rispetto dell’ambiente e educato al risparmio energetico. Ha fatto molte altre cose, e per questo dobbiamo dare credito al presidente Pieroni e alla maggioranza che lo ha sostenuto.
Oggi vi chiedo di votare PD alle elezioni provinciali e alle elezioni Europee per due motivi: per rilanciare una bella esperienza amministrativa e per dare slancio al progetto che può rimettere in piedi l’Italia. Non basterà questo voto, lo sapete: questo partito potrà crescere sano e forte, superando gli ostacoli che sta incontrando, solo se molti di voi avranno voglia di dare un contributo di idee e di personalità. Ma facciamo una cosa per volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *