Verso Dublino (2)

Per adesso sono tre le settimane di allenamento: il programma che ho deciso di seguire consta di tre sedute di corsa settimanali, a cui sarebbe bene aggiungere alcune sedute di cross-training (altri sport…).
I programmi di allenamento classici prevedono quattro o cinque giorni di corsa alla settimana, che per me sono davvero insostenibili. Per fortuna che il “Furman Institute” ha inventato un programma (si chiama FIRST) per gli sfaticati come me!
La tabella “FIRST” prevede una seduta sulla velocità (ripetute), una di corsa a velocità medio alta e una di corsa lunga e lenta. A regola ognuna di queste sedute andrebbe corsa ad una certa velocità, ma io preferisco lasciare perdere il cronometro e far riferimento al solo cardiofrequenzimetro.
In tre settimane già comincio a sentire delle trasformazioni: per esempio, le mie pulsazioni a riposo sono calate da 54 a 44. E riesco a correre due ore senza stare troppo male…Peccato che la scorsa settimana, e anche la prossima, sarò così impegnato da non poter fare più di due allenamenti!

0 pensieri su “Verso Dublino (2)”

  1. Anche per me “quattro o cinque giorni di corsa a settimana sono insostenibili”. Non solo per il tempo a me sottratto 🙂 ma anche perchè l’ Oste fa così:
    parte agile e scattante, corre, corre, corre, controlla l’ ora e pensa: ok sono puntuale nella tabella di marcia, poi corre corre corre corre corre arriva ad un bivio e dice: ok dovrebbe essere per di là, poi corre corre corre corre suda e corra e suda e poi ormai stanco, forse-lui lo spera- in dirittura d’ arrvio guarda l’ ora e dice aHHHHHH- con classica mano davanti alla bocca e occhi sgranati che se qualcuno lo vede pensa gli stia prendendo un infarto- e capisce che l’ appuntamento per la sagra del caso era mezzora prima!

  2. ciao fede!! finalmente torno in osteria ad abbeverarmi con i tuoi post!! l’idea di venire a Dublino per la maratona non è male e sarò qui a tifare per te. Poi una birretta a corsa fatta ci sta di sicuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *