Valga per sempre…

Perché a me si è seccata la lingua a forza di dirlo.

Non è stato Berlusconi | Marco Simoni

C’è un tema ricorrente nelle discussioni sul berlusconismo che viene, a mio parere, costantemente affrontato a sproposito, ed è quello della leadership. Si attribuisce a Berlusconi la responsabilità di aver creato un nuovo modello politico fondato sulla supremazia del capo, modello che avrebbe fatto scuola anche a sinistra, nella versione democratica di Veltroni, in quella romantica di Vendola, o in quella populista di Di Pietro. L’argomentare di solito prosegue sostenendo la necessità di una politica meno leaderistica come presunto antidoto alle radici del berlusconismo.

In realtà, questo ragionamento inverte il senso del processo causale, perché gli manca l’elemento fondamentale necessario a qualsiasi analisi politica significativa: il paragone con altri paesi con simile livello di sviluppo e democrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *