Tra Rossi e Pieroni io sto con Lewanski.

Brutta vicenda quella del pirogassificatore di Castelfranco, su cui il presidente della Provincia di Pisa e quello della Regione Toscana se le stanno dando di santa ragione.
Si potrebbe dire che fanno scintille, ma c’è poco da ridere.
In tutta questa storia mi pare che la migliore intuizione politica l’abbia avuta un “tecnico”, e di questi tempi non è una novità.

  1. La Regione ha deciso di spendere tempo e soldi per fare un processo partecipativo che si chiama “Insieme per capire, insieme per decidere”, al fine di verificare la fattibilità sociale ed ambientale dell’impianto (bene).
  2. Secondo la legge di riferimento, che è quella regionale, ai cittadini che partecipano al processo è conferito potere decisionale (bene).
  3. I cittadini, dopo essersi informati, hanno giudicato sfavorevolmente il progetto (né bene né male, tant’è).
  4. La regione vuole andare avanti ugualmente (male!).

Per chi vuole approfondire, la lettera di Lewanski si trova qui.

AGGIORNAMENTO:

L’ottimo Luca Martinelli mi segnala un bel riassunto della vicenda di Castelfranco pubblicato da Altreconomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *