Ricordando Aigues-Mortes

Lo scorso anno, più o meno di questi tempi, sotto un sole ustionante, scoprivo la belissima cittadina di Aigues -Mortes. Non era una tappa programmata del nostro viaggio, ma mentre io e Luisa passavamo da lì vicino in macchina scoprimmo di aver tempo per una digressione, sfogliammo la guida, che c’è qui vicino, vada per Aigues-Mortes.

Alla fine della visita delle mura della città, dopo aver letto decine di panelli dedicati all’affascinante storia di quel borgo medievale, trovammo una targa dedicata al “massacro degli italiani”. Cosa? Che massacro?

Ho scoperto così una delle più brutte tragedie dell’emigrazione italiana, di cui non sapevo davvero nulla. Ora ho scoperto che c’è un libro, vado subito a comprarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *