Il risultato del PD per Francesco Costa

iMille » Blog Archive » L’analisi del voto

Pd – 26,1%
Sette punti percentuali e quattro milioni di elettori in meno dalle politiche, addirittura un punto sotto quell’imbarazzante asticella fissata al 27%. Il fatto che potesse andare molto peggio dovrebbe far venire i brividi, piuttosto che indurre alle pacche sulle spalle. Sorpassati dal Pdl in Umbria e nelle Marche, distrutti in Lombardia, battuti alle amministrative, incalzati da Di Pietro. Si potrebbe scrivere un libro sul come si è finiti fin qui, e infatti in libreria ce ne sono due o tre. La speranza è che questo turno elettorale abbia chiuso un ciclo. Si apre ora una stagione congressuale che potrebbe dare al partito vitalità e pubblicità, ma a una condizione: che sia una competizione vera, aperta, appassionante. Se la lotta tra componenti sarà giocata con gli stessi strumenti di questi dodici mesi – interviste al vetriolo, colpi bassi, politichese, minacce – invertire la tendenza sarà impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *