E’ quasi pronta, ripassi il prossim’anno.

Una delle cause della lunghezza dei processi italiani e’che agli avvocati conviene tirarla per le lunghe.
E’ un po’ come se al meccanico convenisse fare le riparazioni un po’ per giorno, oggi smonto la candela, domani la controllo, dopodomani ordino il pezzo di ricambio…
La differenza tra avvocati e meccanici e’ che i primi sono molto meglio rappresentati in parlamento.
Il decreto Bersani cercava di cambiare un po’ le regole della determinazione degli onorari, ma che succede? Un gruppo trasversale di senatori scrive un bel disegno di legge (N.963) che, certo tra molte altre cose, riporta queste regole al punto di partenza.
Divertente soprattutto la relazione, che ad un certo punto dice:
“La questione rimasta aperta è invece quella dei minimi di tariffa. Il problema va inquadrato nell’ambito del significato delle tariffe professionali.”. Ma si, inquadriamolo.

Io, devo essere sincero, ho fatto un cattivo pensiero: su 47 senatori che hanno firmato questo ddl, quanti saranno avvocati?
Solo 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *