Dai retta a me (5)

La quinta versione del “Dai retta me” si compiace nel sposare con convinzione le acute tesi della quarta versione del “Dai retta me”.
Ricade.
Volendo dire di più, questo governo sembra destinato a ricadere sulla politica estera.
Volendo proprio andare nel campo delle analisi più profonde potremmo dire che é l’opposizione a decidere le sorti di questo governo.
Se Forza Italia e AN forzano la mano e stuzzicano le contraddizioni tra le anime del centro-sinistra il governo vien giù come un castello di carte. La cosa simpaticamente insolita é che di solito nelle democrazie parlamentari é il governo che decide quando andare: nel nostro caso questo vantaggio strategico ce l’ha l’opposizione.
Se non tenessimo un po’ a questa barca sarebbe interessante studiare come affonda.
Perché prima o poi, dai retta a me, affonda.

0 pensieri su “Dai retta a me (5)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *